Introduzione ai parametri fisici correlati alla composizione corporea

Per molto tempo, i parametri fisici relativi ai concorsi delle Forze Armate e delle Forze di Polizia sono stati caratterizzati dalla presenza di un requisito di altezza minima da raggiungere, pari ad 1,65 m per gli uomini e 1,61m per le donne. Oggi invece, questo aspetto non viene più preso in considerazione; nel 2015 infatti, è stata apportata un’ importante modifica all’articolo 635 del Codice dell’Ordinamento Militare, per cui i limiti di altezza e di peso sono stati aboliti.

Al contrario, le attuali normative hanno introdotto una serie di parametri fisici unici ed omogenei correlati alla composizione corporea, alla forza muscolare e alla massa metabolicamente attiva del soggetto. Questi indici si differenziano solo in base al sesso del candidato, al fine di evitare ogni forma di discriminazione e garantire in tal modo la parità di trattamento.

I nuovi requisiti fisici relativi alla composizione corporea sono validi per tutti i concorsi di selezione che danno accesso alla carriera militare, indipendentemente dal ruolo o dal grado a cui si aspiri.

Per quanto riguarda la composizione corporea e la massa metabolicamente attiva, entrambe vengono valutate attraverso la bioimpedenziometria, una metodica strumentale di rapida esecuzione priva di qualsiasi impatto negativo sulla salute dei candidati.

Nello specifico, la percentuale di massa grassa del soggetto dovrebbe collocarsi all’interno di un range compreso tra il 7%  ed il 22% per i candidati di sesso maschile e tra il 12% ed il 30% per le candidate di sesso femminile;

La massa metabolicamente attiva rappresenta invece la percentuale di massa magra teorica presente nell’organismo; essa non dovrà essere inferiore al 40% per i candidati di sesso maschile e non inferiore al 28% per le candidate di sesso femminile.

La forza muscolare consiste nella forza del muscolo della mano dominante espressa in chilogrammi (Kg).

Secondo la letteratura scientifica infatti, la forza espressa dai muscoli della mano dominante è rappresentativa della forza complessiva dell’apparato muscolare.

La forza sviluppata non deve essere inferiore a 40 kg per i candidati di sesso maschile, e non inferiore a 20 kg per le candidate di sesso femminile.

Contattami oggi e inizia subito la tua preparazione.

Per arrivare preparati in sede concorsuale, è utile verificare in anticipo il possesso dei requisiti fisici in oggetto grazie all’ausilio di attrezzature professionali come il Bioimpedenziometro e l’Handgrip Test, così come suggerito dal “Regolamento in materia di parametri fisici per l’ammissione ai concorsi per il reclutamento nelle Forze armate, nelle Forze di polizia a ordinamento militare e civile e nel Corpo nazionale dei vigili del fuoco, a norma della legge 12 gennaio 2015, n. 2.”(GU n.301 del 29-12-2015) Vigente al: 13-1-2016.

SE HAI INTENZIONE DI PARTECIPARE AD UN CONCORSO, È DUNQUE UTILE CHE TU TI SOTTOPONGA A QUEST’ESAME IN VIA PREVENTIVA, AL FINE DI NON METTERE A RISCHIO L’IDONEITÀ FISICA.

LE MIE ATTREZZATURE E LA MIA ESPERIENZA SONO A TUA DISPOSIZIONE.

Contattami oggi e inizia subito la tua preparazione.

Leave a Reply