Preparazione alle

prove di efficienza fisica

per il reclutamento delle Forze Armate e Forze dell’Ordine

Dal 2016, oltre a dedicarmi alle attività di insegnamento, fitness ed atletica, ho iniziato un percorso di allenamento rivolto a coloro che aspirano ad entrare nelle Forze Armate e nelle Forze dell’Ordine.

Le prove fisiche

Requisiti fisici nelle forze armate

Le prove di resistenza

(1000m o 2000m)

Piegamenti sulle braccia

Addominali

Trazioni alla sbarra

Salto in alto

Salto in lungo

Le prove di efficienza fisica hanno lo scopo di verificare il possesso delle qualità fisiche indispensabili nell’assolvere le funzioni svolte da queste figure.

Per quanto riguarda le prove fisiche per il Concorso Accademia Carabinieri e per il Concorso Marescialli Guardia di Finanza, vi sono due tipi di esercizi a cui i candidati vengono sottoposti.

In particolare, la prova di efficienza fisica del Concorso Accademia Carabinieri e Marescialli Guardia di Finanza è composta da esercizi obbligatori ed esercizi facoltativi.

Per essere giudicato idoneo alle prove fisiche, il concorrente deve superare tutti gli esercizi obbligatori previsti.

In caso contrario, qualora il concorrente non riesca a conseguire l’idoneità anche in uno solo degli esercizi obbligatori, egli verrà escluso dal concorso.

Al contrario, le prove facoltative servono ad accumulare eventuali punteggi incrementali. In caso di mancato superamento degli esercizi facoltativi, il candidato non perde l’idoneità già ottenuta con il superamento delle prove obbligatori.

La maggior parte dei candidati che ho seguito, era inizialmente convinta che bastassero pochi allenamenti per raggiungere una condizione fisica sufficiente a superare la prova; addirittura, mi è capitato di ricevere richieste di coaching a solo una settimana di distanza dal concorso! L’assenza di tempo per una simile preparazione non può essere contemplata: la costanza nell’allenamento è ciò che fa realmente la differenza!

Come per la maturità o per un esame all’università, non si può pretendere di studiare tutto dall’oggi al domani sperando di ottenere un voto alto; analogamente, per raggiungere un livello di preparazione adeguato è necessario seguire un percorso strutturato che richiede tempo, impegno e determinazione.

All’interno del concorso, ciascuna prova richiede una specifica tecnica di esecuzione.

Per imparare un movimento tecnicamente corretto, il corpo deve essere messo nella giusta condizione e per prepararsi ha bisogno di tempo.

Alcuni schemi motori implicati nel superamento di queste prove non vengono memorizzati nel giro di qualche giorno; al contrario, la loro piena padronanza richiede un allenamento specifico per imparare a coordinare i diversi distretti muscolari nella realizzazione motoria.

Successivamente, il movimento appreso dovrà essere svolto in diverse varianti per imparare ad eseguirlo abilmente.

Non dimenticare che un’errata esecuzione potrebbe essere causa di mancata idoneità.

Ai concorsi si presentano decine di migliaia di candidati: un criterio utilizzato per scremare e scartare i concorrenti è la mancanza di precisione nell’esecuzione delle prove.

Ad esempio, è sufficiente eseguire dei piegamenti in maniera imperfetta – anche solo per il posizionamento delle mani o delle dita – per essere penalizzati o addirittura rimandati!

Contattami oggi e inizia subito la tua trasformazione.

Il punteggio che si ottiene in questi test è un fattore discriminante per poter proseguire il percorso verso l’Idoneità: non basta superare la prova, è essenziale riuscire a raggiungere il massimo punteggio possibile attraverso l’esecuzione delle prove facoltative. Ecco perché l’allenamento fa davvero la differenza!

Certo, potrete sempre tentare il concorso il prossimo anno; ma se continuerete ad affrontare le prove senza una preparazione adeguata, state pur certi che otterrete lo stesso risultato.

Siate consapevoli che con il passare degli anni la concorrenza sarà sempre più agguerrita e spietata: le prove saranno sempre le stesse, ma potrebbe succedere che i punteggi minimi per raggiungere l’idoneità vengano aumentati come strategia di scrematura per far fronte alla crescente richiesta.

Ricordatevi inoltre che, a parità di punteggio, la precedenza l’avrà sempre il concorrente più giovane.

Detto questo, non mi rimane che ribadirvi nuovamente la fondamentale importanza di una preparazione tempestiva!